Ultimo aggiornamento: Agosto 28, 2021
Auch verfügbar in:

Il nostro metodo

15Prodotti analizzati

17Ore trascorse

4Articoli valutati

66Recensioni degli utenti

L'illuminazione di un posto di lavoro è un fattore importante per i dipendenti che vi lavorano. Gli impiegati non possono lavorare correttamente senza un'adeguata illuminazione. Quindi è importante che l'illuminazione del posto di lavoro sia controllata con un luxmetro per assicurare che il dipendente possa lavorare correttamente sul posto di lavoro.

Nel nostro test del luxmetro 2023 rispondiamo alle tue domande sull'acquisto di un luxmetro. Presentiamo informazioni dettagliate sui luxmetri, compresi i diversi tipi di luxmetri e alcuni criteri per aiutarti a scegliere quello giusto per te.




Sommario

  • Il luxmetro misura l'illuminamento, cioè la luminosità in un luogo specifico. Il termine "lux" deriva dalla parola latina "luce" ed è anche una misura dell'illuminamento.
  • Con un misuratore di lux, puoi controllare se il tuo datore di lavoro fornisce una stanza sufficientemente luminosa, se lo studio fotografico privato è ben illuminato o se gli oggetti esposti alla mostra d'arte possono essere identificati chiaramente.
  • Se hai bisogno di più di un valore approssimativo, dovresti sicuramente scegliere un modello con un'alta precisione di misurazione. La deviazione del miglior luxmetro dal valore reale è inferiore al 3%.

Luxmetro: la nostra raccomandazione dei migliori prodotti

Guida: Domande che dovresti farti prima di comprare un luxmetro

Cos'è un luxmetro?

Un luxmetro è uno strumento di misurazione per registrare l'illuminamento. Questa quantità indica la luminosità del punto di misurazione (indipendentemente dalla portata e dalla direzione della fonte di luce). Un luxmetro è utilizzato, per esempio, per misurare l'illuminamento dei luoghi di lavoro o dei lampioni.

Con un luxmetro, il flusso di luce incidente per unità di superficie è registrato in lux. I fotodiodi al silicio sono solitamente utilizzati come cella di misura in un luxmetro. In alcuni dispositivi, la cella di misurazione viene utilizzata anche per l'alimentazione, in modo che questi dispositivi possano funzionare senza energia aggiuntiva.

Cosa è importante in un luxmetro?

La precisione è una caratteristica qualitativa importante di un luxmetro. Idealmente, la deviazione tra il valore misurato e il valore reale dovrebbe essere solo del 3%. Con un luxmetro economico, la deviazione può anche essere del 5% o addirittura del 10%. Questa è solo un'approssimazione molto approssimativa della realtà.

Un tale misuratore è completamente inutile per la maggior parte degli scopi. La precisione dovrebbe essere più/meno tre o quattro per cento. Si prega di notare che molti produttori danno diversi numeri, ognuno dei quali copre un diverso intervallo di misurazione.

Per esempio, se l'illuminamento è inferiore a 10.000 lux, la deviazione del dispositivo è solo del 3%. Se l'illuminamento è più alto, la deviazione è fino al 5%. In altre parole, più scuro è, più accurata è la misurazione.

Quali alternative ci sono ai luxmetri?

In questo articolo scoprirai cosa è disponibile, almeno teoricamente, come alternativa ad un luxmetro e a cosa serve realmente il luxmetro.

Smartphone come

luxmetro La maggior parte degli smartphone ha un sensore di luce che può essere utilizzato per misurare l'illuminamento. Puoi anche accedere al sensore di luce integrato nello smartphone tramite un'applicazione, ad esempio con l'applicazione gratuita open-source Phyphox (esperimento fisico del telefono) o per misurare altre quantità fisiche.

Dato che può essere utilizzato in qualsiasi momento, uno smartphone usato come misuratore di illuminamento può anche essere utilizzato per ottimizzare il livello di illuminazione della casa.

Tuttavia, non ci si dovrebbe aspettare un'alta precisione dell'illuminamento misurato con uno smartphone.

Il sensore non sembra ancora valutare la radiazione incidente allo stesso modo della curva di sensibilità alla luminosità dell'occhio umano per la visione quotidiana. Tuttavia, gli smartphone sono molto adatti per confrontare occasionalmente i livelli di illuminamento di diverse fonti di luce.

Decisione: Quali tipi di luxmetro esistono e qual è quello giusto per te?

Se vuoi comprare un luxmetro, puoi scegliere tra due alternative:

  • Luxmetro con sensore separato
  • Luxmetro con sensore separato

Prima di comprare un luxmetro, dovresti conoscere i diversi tipi di luxmetri. Puoi trovare i tipi più importanti nella seguente panoramica.

Quali sono i vantaggi e gli svantaggi di un luxmetro con un proprio sensore?

Un luxmetro con il proprio sensore fisso è sia compatto che pratico. Tuttavia, se vuoi misurare la luce sul soffitto o in un angolo difficile da raggiungere e quindi devi tenere il dispositivo lontano, è difficile mostrare questi valori sul display.

Tuttavia, questo luxmetro è la scelta giusta per misurare l'illuminazione in luoghi facilmente accessibili. Il sensore per misurare l'illuminamento della fonte di luce è solitamente installato sulla testa dello strumento. Questo lo rende molto piccolo e conveniente.

Vantaggi
  • Compatto e maneggevole
  • Sufficiente per una misurazione normale
  • Facile da riporre
Svantaggi
  • Display non leggibile quando si misura in posti difficili da raggiungere
  • Meno adatto per dimensioni complicate

Cosa distingue un luxmetro con un sensore separato e quali sono i vantaggi e gli svantaggi?

Se vuoi misurare il valore della luce in angoli distanti o lontano dal soffitto, si può utilizzare un secondo tipo di luxmetro con un sensore separato, che è collegato al computer host tramite un cavo. Si raccomanda di utilizzare un luxmetro con un sensore indipendente non appena non puoi più raggiungere un luogo difficile.

Il sensore è anche collegato all'illuminometro tramite un cavo. Lo svantaggio è che è difficile da usare perché devi sempre prenderti cura del cavo e metterlo via correttamente dopo l'uso.

Vantaggi
  • Opzioni di misurazione flessibili
  • Ideale per i LED
  • Adatto anche per luoghi difficili da raggiungere
Svantaggi
  • Il cavo deve essere riposto
  • Più suscettibile ai danni
  • Più difficile da allineare

Criteri di acquisto: Puoi usare questi fattori per confrontare e valutare i luxmetri

Di seguito ti mostriamo quali aspetti puoi usare per scegliere tra i tanti luxmetri. I criteri che puoi utilizzare per confrontare i misuratori di lux includono:

Nelle sezioni seguenti, spieghiamo quali criteri individuali sono importanti.

Campo di misura

A seconda dell'illuminamento che vuoi misurare con il luxmetro, il campo di misura dovrebbe essere appropriato.

Se vuoi misurare una superficie particolarmente luminosa, dovresti anche considerare il campo di misurazione del dispositivo quando lo acquisti. La maggior parte dei luxmetri riesce a catturare un valore di 100.000 lux - l'equivalente della luce del giorno di mezza estate.

Alcuni prodotti sono anche adatti a misurare 200.000 o addirittura 400.000 lux. Un'illuminazione così elevata si ottiene con un puntatore laser, per esempio, ma può anche essere eseguita in sala operatoria, dove una luce sufficiente può fare la differenza tra la vita e la morte.

Luogo Unità
Camera da letto 45 Lux
Bagno 110 Lux
Ufficio 500 Lux
Laboratorio di orologeria 1500 Lux
nuvoloso giorno d'inverno 3500 Lux
nuvoloso giorno d'estate 20.000 Lux
giornata di sole 100.000 Lux
in una sala operatoria circa 160.000 lux

Classe di precisione

Ci sono alcune cose importanti da considerare quando si acquista un luxmetro. La precisione e la funzionalità dei dispositivi di misurazione dipendono naturalmente dalla rispettiva applicazione. I luxmetri digitali sono particolarmente precisi. Se avete bisogno di un luxmetro per uso privato a casa, non dovete spendere molti soldi.

Per l'uso nei musei, dovresti comprare un luxmetro di classe di precisione B. Questo dispositivo può misurare la deviazione massima della luce. Con questo dispositivo, la deviazione massima dalla curva di sensibilità spettrale può essere del 6%. Se hai bisogno di un luxmetro per uso in laboratorio, dovresti acquistare un modello con classe di precisione A o L.

I dispositivi di Classe C sono sufficienti per semplici compiti di misurazione. Se, per esempio, hai bisogno di misurare non solo l'illuminamento ma anche la luminosità, dovresti comprare un modello speciale. Alcuni luxmetri possono essere ampliati con accessori e utilizzati anche per misurare la luminosità.

Precisione direzionale

I produttori raramente pubblicano la precisione del coseno per gli angoli incrementali. Invece, danno la precisione per queste gamme angolari - a 30°, 60° e 80°. La misurazione è quantificata come differenza angolare dalla normale (cioè perpendicolare alla superficie).

Luxmeter-1

La precisione direzionale riportata in questo modo è solitamente sufficiente per valutare se un luxmetro può essere utilizzato per misurazioni a basso angolo.
(Fonte immagine: unsplash.com / Annie Spratt)

L'accuratezza direzionale riportata in questo modo è solitamente sufficiente per valutare se un luxmetro può essere utilizzato per misurazioni a basso angolo. È abbastanza comune che un luxmetro abbia un tasso di errore del 25% a 80°. Tuttavia, ci sono luxmetri più accurati per misurare la luce a basso angolo.

Data logger

Il data logger può registrare l'esposizione di aree specifiche ed è quindi facile da controllare. Ci sono molti prodotti o beni diversi che sono influenzati negativamente o positivamente dalla luce. Il data logger può rilevare quando vengono raggiunti determinati limiti. Questi limiti possono essere determinati abbastanza facilmente.

Luxmeter-2

Inoltre, molti data logger possono anche misurare altri dati come l'umidità o la temperatura.
(Fonte immagine: unsplash.com / Ildefonso Polo)

Puoi impostare il dispositivo. Controllando continuamente gli effetti di luce, puoi vedere rapidamente quando si sono verificati dei cambiamenti. In questo modo puoi prendere le misure necessarie per proteggere il prodotto.

Ecco perché è un vantaggio quando compri un luxmetro considerare anche l'acquisto di un data logger con esso.

Fatti da sapere sui luxmetri

Come usare un luxmetro?

Maneggiare i luxmetri non richiede nessuna conoscenza precedente e di solito è molto facile. Questo è particolarmente vero se usi un moderno luxmetro digitale. Questo consiste di due sole parti e ha un sensore fisso. Più piccola è la distanza tra i punti di misurazione, più accurate sono le condizioni di luce che possono essere registrate.

Quando misuri, assicurati che il luxmetro non sia mai bloccato dalle ombre.
  • 1. Preparazione: Per prima cosa accendi il Luxmetro e seleziona il campo di misurazione desiderato. Ora puoi rimuovere il coperchio protettivo dal sensore di luce e allinearlo con il dispositivo di misurazione in modo che la luce cada verticalmente sul sensore allineato orizzontalmente.
  • 2. Calcolo: ora puoi leggere facilmente il valore mostrato sul display. Nei due campi di misurazione 200 e 2000, il valore visualizzato corrisponde direttamente all'intensità luminosa per unità di lux, nel campo di misurazione 20000 devi moltiplicare il valore visualizzato per 10, nel campo di misurazione 500000 devi moltiplicare il valore visualizzato per 100. Questo è l'unico modo per ottenere la corretta intensità della luce. Se il display mostra "1", devi prima selezionare la gamma di misurazione immediatamente superiore per poter determinare correttamente l'intensità della luce.
  • 3. Versi: Quando hai misurato con successo con il luxmetro, spegni nuovamente l'unità e rimetti il coperchio di protezione sul sensore.

Lux, lumen, candela - le differenze

Oltre all'unità lux (lx), che può essere misurata con un luxmetro, ci sono altre due unità. Lumen (lm) e candela (cd) non sono solo diversi tra loro, ma anche dall'unità lux. Queste tre unità provengono tutte dalla tecnologia dell'illuminazione o dalla fotometria.

Unità Descrizione
Lumen Il flusso luminoso della lampada è chiamato lumen. Questa unità può essere usata per misurare la potenza luminosa della lampada. Questa potenza luminosa include la luce totale emessa dalla lampada su ogni lato. Per esempio, se la potenza di una lampada ad incandescenza è di 40 watt, essa emette circa 400 lumen. In contrasto con i Lux, i lumen sono usati solo per le fonti di luce artificiale. L'unità è particolarmente importante per i proiettori. Più alto è il valore del lumen, più luminosa è l'immagine.
Candela Candela descrive l'intensità della luce della lampada. Naturalmente, non tutte le fonti di luce emettono luce allo stesso modo su tutti i lati. L'unità candela (latino per candela) descrive con precisione il flusso luminoso di una fonte di luce in una certa direzione. Per esempio, l'intensità della luce di una candela è una candela e l'intensità della luce è esattamente un lux. Come i lumen, la candela ha le stesse dimensioni di un dispaccio e può descrivere l'impressione soggettiva che gli occhi umani hanno della radiazione.
lux A differenza di Lumen e Candela, Lux non è la dimensione del trasmettitore, ma la dimensione del ricevitore. Questa unità descrive accuratamente la quantità di luce emessa dalla sorgente luminosa in una determinata area. Non importa se si tratta di una fonte di luce naturale o artificiale. Quando si usa il Lux, la precisione della distanza e dell'angolo della superficie e della fonte di luce corrispondente è anche molto importante.

Con un luxmetro è facile determinare quanta luce raggiunge la superficie. Questo dispositivo non può misurare le candele o i lumen. Queste due unità ugualmente importanti richiedono dispositivi di misurazione diversi. Tuttavia, ci sono alcuni programmi speciali per computer che possono essere utilizzati per convertire facilmente Lux, Lumen e Candela in altre unità.

Come si calcola l'illuminamento?

I magazzinieri non hanno normalmente bisogno della stessa luce di lavoro brillante degli orologiai o degli ingegneri elettronici nelle loro officine. Tuttavia, la luminosità dell'ambiente di lavoro non può essere determinata liberamente, ma è determinata dall'illuminamento europeo secondo la norma DIN EN 12464-1.

I luxmetri digitali possono misurare l'illuminamento orizzontalmente, verticalmente o cilindricamente. Qui mostriamo come viene determinato questo valore e come viene calcolato l'illuminamento. La norma specifica quali valori non possono essere abbassati in media sul posto di lavoro. Può quindi essere utile misurare periodicamente l'illuminamento.

Perché abbiamo bisogno di abbastanza luce per lavorare correttamente. La migliore illuminazione può salvarci rapidamente dalla fatica e aiutarci a concentrarci meglio.

La formula per calcolare l'illuminamento è relativamente semplice. L'unità che rappresenta l'illuminamento è chiamata lux ed è calcolata dividendo il fascio di luce (lumen) per l'area (metri quadrati).

Luxmeter-3

Se il flusso luminoso scende da un lumen a un metro quadrato, l'illuminamento è di un lux. (Fonte immagine: pixabay.com / mary1826)

Mancanza di luce: Come puoi dire se hai abbastanza luce con un luxmetro?

Soprattutto nei paesi industrializzati con illuminazione permanente, i problemi di salute stanno diventando sempre più evidenti, indicando una luce insufficiente. I sintomi tipici sono:

  • Debolezza dell'unità
  • prestazioni mentali ridotte
  • ciclo sonno/veglia disturbato
  • depressione stagionale

Anche se la luce artificiale è onnipresente, vale la pena dare un'occhiata più da vicino a uno o più di questi sintomi. Infatti, molte persone sono esposte a sempre meno luce naturale in questi giorni. E non te ne rendi nemmeno conto!

Molti fattori giocano un ruolo qui. E poiché le persone sono diverse, le informazioni pseudoscientifiche hanno poco significato. Se vogliamo fare un'affermazione di base sulla relazione tra la luce e l'orologio interno o l'equilibrio ormonale, possiamo pensare a quanto segue:

  • Luminosità della luce: a circa 2500 lux, la gamma di luminosità che otteniamo è abbastanza vicina al valore naturale dell'area esterna e mostra un effetto positivo.
  • Temperatura di colore: il valore Kelvin della luce blu e bianca è di circa 5500, che è molto buono per migliorare la vigilanza e l'energia e può resistere alla depressione stagionale. Questa luce è simile alla luce del giorno all'aria aperta.
  • Periodo di tempo: A questo punto, l'affermazione generale non ha alcun significato. Come linea guida approssimativa, si può supporre che due ore di luce brillante dovrebbero convergere durante il giorno. Si raccomanda di utilizzare una luce forte subito dopo essersi alzati. Poi continua con un'altra "piccola doccia" di 15 minuti al giorno. In questo modo, l'orologio interno può essere impostato correttamente, il che è vantaggioso per risvegliare il ritmo del sonno.

Fonte dell'immagine: oliverchesler/ 123rf.com

Perché puoi fidarti di me?

Recensioni