Ultimo aggiornamento: Ottobre 18, 2021

Il nostro metodo

20Prodotti analizzati

55Ore trascorse

15Articoli valutati

95Recensioni degli utenti

Benvenuto nel nostro grande test dei wafer 2022. Qui presentiamo tutti i wafer che abbiamo testato in dettaglio. Abbiamo compilato informazioni dettagliate e aggiunto un riassunto delle recensioni dei clienti su internet.

Vorremmo rendere la tua decisione di acquisto più facile e aiutarti a trovare le cialde migliori per te.

Puoi anche trovare le risposte alle domande più frequenti nella nostra guida. Inoltre, in questa pagina troverai alcune informazioni importanti che dovresti conoscere quando acquisti le cialde.




Sommario

  • Le cialde sono disponibili in diverse varianti: Quelli grandi con ripieno, quelli piccoli da cuocere o da mangiare semplici e quelli da condividere in diverse occasioni.
  • Il classico wafer di Karlsbad consiste in due fette tenute insieme nel mezzo con una massa di zucchero.
  • Le ostie servite alla comunione nella Chiesa Cattolica sono chiamate ostie. Essi rappresentano il corpo di Cristo.

Oblati: la nostra raccomandazione dei migliori prodotti

Criteri di acquisto e valutazione dei wafer

Di seguito ti mostreremo quali criteri puoi utilizzare per decidere tra diversi wafer.

Gli aspetti che puoi usare per confrontare i wafer tra loro sono:

Nei paragrafi seguenti spiegheremo cosa significano i singoli criteri e cosa è importante in essi.

Origine

Le cialde Karlsbad provengono originariamente da Karlsbad, una città della Repubblica Ceca, come suggerisce il nome. In Germania, questo dolce è meno comune oggi. Forse li conosci ancora dalla tua infanzia.

Oblaten

Le cialde sono state prodotte a Karlovy Vary dal 18° secolo. Sono un souvenir popolare per i vacanzieri. (Fonte foto: pixabay.com / Ralf Gervink)

Puoi trovare l'originale solo in questa città o su internet. Anche l'azienda tedesca Wetzel rivendica il titolo di prodotto per sé, e hanno prodotto l'originale per molti anni.

Contenuto

Con i wafer Karlsbad, dipende dal tuo gusto individuale se preferisci l'originale con le noci o una delle varianti più moderne al cioccolato o alla vaniglia.

Le cialde da forno non offrono molta varietà. Se hai un'intolleranza al glutine, assicurati di utilizzare un prodotto senza farina di grano e amido.

Consistenza

Le cialde di qualsiasi tipo dovrebbero essere asciutte e in grado di essere rotte. La croccantezza è ciò che piace di più.

Le cialde da forno hanno una consistenza simile alla carta. Possono essere utilizzati solo se l'impasto si attacca a loro. Se metti un wafer sulla lingua, si attaccherà ad essa prima che si sciolga.

Guida: Domande che dovresti farti prima di acquistare le cialde

Qui di seguito troverai le risposte alle domande che vengono poste con particolare frequenza in relazione alle cialde.

Cosa sono le cialde?

Una cialda è una pasta rotonda fatta di farina e acqua.

Oblaten

Farina, acqua e amido vengono mescolati insieme per formare un impasto e poi fatti a fette sottili in una piastra per cialde prevista per questo scopo. (Fonte immagine: pixabay.com / Dimitris Vetsikas)

Ci sono diverse varianti di questo prodotto da forno, che abbiamo compilato per te qui sotto:(1)

Variante Descrizione
Cialde di Karlovy Vary Originale di Karlovy Vary, Repubblica Ceca. Due grandi cialde tenute insieme da una massa di zucchero e mandorle.
Cialde da forno piccoli dischi rotondi fatti di farina e acqua. Sottostrato per vari dolci.
Carta commestibile caramelle fatte con gli stessi ingredienti con zucchero e coloranti alimentari.
Ostie natalizie polacche rettangolari e in rilievo con immagini di Gesù, Maria o angeli. Servito e condiviso a Natale tra i credenti della Chiesa ortodossa.

A seconda delle tue preferenze o del motivo d'uso, una cialda diversa è adatta a te. Nel seguente articolo, entriamo più in dettaglio sui diversi tipi e spieghiamo anche a cosa dovresti prestare attenzione quando acquisti le cialde.

Di cosa sono fatte le cialde?

I wafer sono composti da soli tre ingredienti

  • Acqua
  • Farina
  • Amido

Per prima cosa, l'impasto di questi ingredienti viene cotto tra due ferri e poi punzonato o tagliato in forma.

Posso fare le cialde da solo?

Dato che le cialde sono composte solo da acqua e farina, puoi fare delle semplici cialde da solo. Tuttavia, avrai bisogno di una piastra per cialde o simile senza modello. Se vuoi che le tue cialde assomiglino all'originale di Karlsbad, puoi comprare una piastra per cialde con impresso l'originale su Internet.

Fai una pastella liscia con i due ingredienti e, se necessario, amido di patate o di grano. Spalmalo molto sottilmente su un ferro da stiro caldo. I ferri da stiro sono particolarmente adatti per questo.

In pochi minuti, puoi rimuovere il disco e ritagliare un cerchio.

Per la carta commestibile, puoi semplicemente aggiungere un po' di dolcificante e colorante alimentare se ti piace.

Dovresti considerare se ne vale la pena, dato che le cialde da forno sono facilmente disponibili nei supermercati e non sono troppo costose. Non lasciare mai il processo incustodito poiché l'impasto è molto sottile e brucia rapidamente.

Quali sono le alternative ai wafer?

Puoi fare molti dolci senza utilizzare le cialde da forno come base, ma la porzionatura sarà un po' più complicata.

Per un'alternativa, puoi frullare la frutta con l'acqua in un frullatore, stenderla sottilmente su carta da forno e poi lasciarla asciugare. Lo stesso funziona con patate bollite, acqua e un po' di colorante alimentare (più l'aroma se ti piace).

Da dove vengono le cialde?

Le cialde originali di Karlsbad provengono dalla Boemia, ora Repubblica Ceca. Tuttavia, un noto produttore tedesco ha rivendicato il nome per sé - anche se ha sede in una città tedesca sul Danubio.

Cialde, tuttavia, hanno le loro origini nella chiesa.

Il termine stesso deriva dal latino e significa qualcosa come "offrire" o "presentare".

Viene offerto il pane, simbolo del corpo di Cristo. La persona che si dona completamente al cristianesimo (nella Chiesa cattolica) è anche chiamata oblato, così come il rito dell'offerta e la preghiera del dono, l'oblazione.

Per quanto tempo si possono conservare le cialde?

A causa dei pochi e semplici ingredienti, le cialde possono essere conservate per molto tempo. È importante che i biscotti siano conservati in un luogo asciutto e che non ci sia umidità. Le cantine non sono quindi molto adatte.

Le cialde possono essere conservate per anni e non danno alcuna opportunità alla muffa

Tuttavia, se un pacchetto di cialde da forno è stato dimenticato nella credenza della cucina qualche anno fa, dovresti essere ancora in grado di usarlo senza esitazione.

Quali sono le ricette con le cialde?

I wafer sono la base per il pan di zenzero, gli amaretti o la meringa. Anche le barrette di frutta sono tenute tra due cialde rettangolari.

Gli amaretti al cocco sono tipici biscotti natalizi. Puoi leggere qui come farli da solo:

Ricetta per amaretti al cocco

  • 200 gr. di scaglie di cocco
  • 100 gr. di burro
  • 2 uova grandi
  • Cialde da forno
  • 1 cucchiaio di farina e 1 cucchiaio di amido
  • 100 gr. di zucchero

Le uova e lo zucchero sono sbattuti insieme fino a che non diventano spumose. Poi aggiungi il cocco tagliuzzato e il burro e mescola. Infine, mescola la farina e la fecola. Distribuisci il composto sui wafer individuali con un cucchiaino.

Cuoci gli amaretti in un forno preriscaldato per 15 - 20 minuti a 170 gradi (calore superiore/inferiore). Quando i bordi sono leggermente dorati, devono essere estratti immediatamente e rimossi dal vassoio.

Sono disponibili anche wafer senza glutine?

Per i panettieri per hobby che vogliono rimanere fedeli ad una dieta senza glutine, ci sono ovviamente opzioni di cottura senza glutine.

Se usi la farina di mais come componente solido e, per esempio, l'amido di mais o di patate, puoi anche fare cialde senza glutine.

Alcuni produttori offrono versioni senza glutine

  • Cialde alte
  • Mulino a martelli

Perché vengono servite le ostie alla comunione?

Nella Chiesa Cattolica, le ostie, conosciute come ostie, sono servite durante la Santa Messa. Essi rappresentano il corpo di Cristo, che è condiviso.

Oblaten

Gesù Cristo è reso presente con questo rito. Le ostie sono offerte come sacrificio, proprio come il Figlio di Dio ha offerto se stesso. (Fonte immagine: pixabay.com / Robert Cheaib)

Gesù Cristo condivise il pane e il vino con i suoi discepoli durante l'Ultima Cena. Facendo questo, proclamò che stava dando il suo corpo e il suo sangue. Nella Chiesa Cattolica, si applica la credenza che il pane sia cambiato nella carne e il vino nel sangue di Cristo, la cosiddetta dottrina della transustanziazione.

Fonte immagine: unsplash.com / Tobias

Perché puoi fidarti di me?

Recensioni