Ultimo aggiornamento: Ottobre 15, 2021

Il nostro metodo

12Prodotti analizzati

26Ore trascorse

13Articoli valutati

90Recensioni degli utenti

Benvenuto nel nostro grande test dell'olio di soia 2021. Qui presentiamo tutti gli oli di soia che abbiamo testato in dettaglio. Abbiamo compilato informazioni dettagliate e aggiunto un riassunto delle recensioni dei clienti su internet.

Vorremmo rendere la tua decisione di acquisto più facile e aiutarti a trovare il miglior olio di soia per te.

Puoi anche trovare le risposte alle domande più frequenti nella nostra guida. Se disponibile, offriamo anche interessanti video di prova. Inoltre, in questa pagina troverai anche alcune informazioni importanti a cui dovresti assolutamente prestare attenzione se vuoi acquistare olio di soia.




Sommario

  • L'olio di soia viene estratto dai semi della pianta di soia, sia con processi meccanici che chimici. Viene utilizzato per scopi culinari, ma anche nell'industria cosmetica, chimica e agricola.
  • È meglio non scaldarlo, specialmente nel caso dell'olio di soia spremuto a freddo.
  • L'olio di soia contiene importanti nutrienti come la lecitina, gli omega 3 e gli omega 6.

Olio di soia: la nostra raccomandazione dei migliori prodotti

Guida: Domande che dovresti farti prima di comprare olio di soia

Cos'è l'olio di soia?

L'olio di soia è un olio estratto dai semi della pianta di soia. Ricco di acidi grassi insaturi, l'olio di soia è una buona alternativa ad altri oli vegetali. L'olio di soia contiene lecitina, una sostanza naturale di alta qualità che è considerata un alimento potente per il cervello e i nervi, ma anche omega 3 e omega 6. L'olio di soia è perfetto per condire insalate e piatti crudi (Fonte immagine: 123rf.com / ddsignstock) Questo rende l'olio di soia buono per insalate e piatti crudi, ma non per friggere, poiché gli HNE potrebbero formarsi quando viene riscaldato a temperature elevate. Questo composto chimico è dannoso per la salute secondo diversi studi. Oltre al suo uso culinario, l'olio di soia è anche usato nell'industria chimica per la produzione di vernici e resine. L'olio di soia ha anche varie applicazioni nell'industria cosmetica. Grazie al suo contenuto di flavonoidi, aiuta contro le smagliature come ingrediente nelle lozioni per il corpo. L'olio di soia può anche essere usato per curare i capelli crespi. L'olio di soia è anche usato in agricoltura per produrre pesticidi.

Sapevi che l'olio di soia ha anche un ruolo nella chirurgia estetica? Veniva usato per riempire le protesi mammarie fino a quando non si sospettava che causassero il cancro. Inoltre, le otturazioni emettevano un odore sgradevole sulla pelle.

Quali sono gli effetti dell'olio di soia?

L'olio di soia può essere utilizzato non solo in cucina, ma anche nei cosmetici e nella cura della pelle. Puoi trovare l'olio di soia in molti prodotti cosmetici. Ma puoi anche usare l'olio puro per il viso, la pelle e i capelli. La seguente tabella ti dà una panoramica di dove e come puoi usare l'olio di soia:

Area Effetto Applicazione
Pelle Aiuta contro la pelle screpolata e infiammata. L'acido linoleico contenuto nell'olio di soia può rinnovare il mantello acido della pelle e lega l'umidità Applicare alcune gocce di olio sulle zone interessate con l'aiuto di un tampone. Per le aree secche più grandi, massaggiare e lasciare agire.
Capelli Aiuta contro i capelli molto secchi e dà lucentezza alle punte Massaggiare alcune gocce di olio nelle punte dopo la doccia. Usare solo piccole dosi, altrimenti i capelli risulteranno unti.
Cosmetici Promuove la salute delle cellule, protegge e leviga la pelle cornea Per le zone cornee sui talloni o sulle dita, massaggiare con creme mescolate con olio di soia e lasciare agire.
Cucina Rafforza il sistema immunitario e previene le malattie cardiache e circolatorie Adatto a freddo come condimento così come per friggere, cuocere e cucinare.

Quali sono le alternative all'olio di soia?

Ci sono molti altri oli vegetali che possono essere usati al posto dell'olio di soia. Ogni olio vegetale ha le sue proprietà. Pertanto, si raccomanda di alternarli per beneficiare di diversi nutrienti. La scelta degli oli è molto ampia: olio d'oliva, olio di girasole, olio di cocco, olio di semi di lino, olio di colza, olio di semi di zucca, olio di arachidi, olio di noci e così via. Quella che segue è una descrizione degli oli più comunemente usati.

L'olio d'oliva, come suggerisce il nome, è ottenuto dalla polpa delle olive. I maggiori produttori europei di olio d'oliva oggi sono Spagna, Grecia e Italia. Il miglior tipo di olio d'oliva è l'olio extravergine d'oliva. Questo è ottenuto esclusivamente con metodi meccanici. Ha un alto contenuto di vitamina E e di acidi grassi insaturi (specialmente acido oleico). Questo permette all'olio d'oliva di raggiungere alte temperature (fino a 180°C) senza formare sostanze nocive e lo rende particolarmente adatto alla frittura e al fritto. È a basso contenuto di acidi grassi saturi, che sono responsabili dell'aumento dei livelli di colesterolo nel sangue.

L'olio di girasole si ottiene dai frutti del girasole. È ricco di vitamine E, B6, B5 e B3 e di minerali come fosforo, ferro, selenio, rame, zinco e magnesio. A causa del suo alto contenuto di acidi grassi insaturi, irrancidisce rapidamente ed è meglio conservarlo in frigorifero. In cucina viene utilizzato per la frittura, così come per la preparazione di salse. L'olio di girasole contiene una grande quantità di acidi grassi polinsaturi instabili (acidi grassi omega-3/6). Questi si ossidano molto velocemente e possono diventare dannosi se portati ad alte temperature.

L'olio di cocco viene estratto dalla polpa della noce di cocco. È incolore a partire da 30°C di temperatura e bianco nella sua forma solida. Ha un contenuto molto alto di acidi grassi saturi (circa il 94%) ed è ricco di vitamina E e di acidi grassi a catena media, che abbassano il colesterolo. L'olio di cocco è adatto alla frittura, poiché non si formano sostanze nocive ad alte temperature. L'uso di questo olio nell'industria cosmetica per la cura del corpo, dei capelli e dei denti è molto comune.

L'olio di lino viene estratto dai semi di lino. È ricco di omega 3 e omega 6 così come di vitamine C, E e B. Proprio come l'olio di soia, l'olio di semi di lino contiene lecitina ed è buono come condimento per le insalate. Il suo effetto positivo sui capelli spezzati è ben noto.

Se vuoi un'alternativa a base di soia, puoi optare per la salsa di soia.

La salsa di soia contiene molte meno calorie dell'olio di soia: 110kcal per 100ml, contro le 900kcal dell'olio di soia. Ha un contenuto di grassi molto basso, ma diverse proteine e carboidrati. È composto da acqua, soia, sale e cereali. È originario della Cina e fa parte della dieta nell'Asia orientale e sudorientale. La salsa di soia è usata per insaporire carne, pesce, insalate, zuppe e altre salse.

Come si produce l'olio di soia?

La produzione di olio di soia coinvolge diverse fasi. Per prima cosa, i semi di soia vengono setacciati e lavati per pulirli. Poi vengono leggermente asciugati e la pellicola che li ricopre viene rimossa. Dopo essere state ancora arrotolate e schiacciate, sono pronte per l'estrazione dell'olio. Ci sono due possibilità: pressare l'olio con processi meccanici o estrarlo con pressatura a caldo e solventi. Spesso i residui del processo vengono utilizzati per la produzione di mangimi.

Decisione: Quali tipi di olio di soia esistono e qual è quello giusto per te?

Fondamentalmente, distinguiamo tra questi tipi di olio di soia

  • olio di soia raffinato
  • olio di soia spremuto a freddo

Di seguito spieghiamo i diversi tipi e i loro rispettivi vantaggi e svantaggi. In questo modo, vogliamo aiutarti a trovare l'olio di soia più adatto a te.

Quali sono le caratteristiche dell'olio di soia raffinato e quali sono i suoi vantaggi e svantaggi?

Nel processo di raffinazione, i semi utilizzati vengono pressati a temperature molto alte. Sfortunatamente, importanti nutrienti vengono persi nel processo. Anche i composti chimici sono spesso utilizzati in questo processo.

Vantaggi
  • Sapore neutro
  • Meno sensibile alla luce e alle alte temperature
  • Più economico
Svantaggi
  • Meno nutrienti
  • Uso di composti chimici

L'olio di soia raffinato ha un sapore neutro ed è meno sensibile alla luce rispetto a quello spremuto a freddo. Poiché i costi di produzione sono inferiori, l'olio di soia raffinato è anche più economico dell'olio di soia spremuto a freddo.

Cosa distingue l'olio di soia spremuto a freddo e quali sono i suoi vantaggi e svantaggi?

L'olio di soia spremuto a freddo o vergine ha un colore giallo-rosso. Si ottiene esclusivamente tramite processi meccanici. Le vitamine e gli acidi grassi insaturi non vengono persi nel processo di produzione. È più difficile da trovare e più costoso di quello raffinato. Il suo sapore è più intenso e forte.

Vantaggi
  • Contiene importanti nutrienti
  • Nessuna sostanza chimica
  • Sapore intenso
Svantaggi
  • Più costoso
  • Molto sensibile alla luce e alle alte temperature

L'olio spremuto a freddo è molto sensibile alla luce e alle alte temperature.

Criteri di acquisto: Puoi usare questi fattori per confrontare e valutare l'olio di soia

Di seguito ti mostreremo quali criteri puoi usare per confrontare e valutare gli oli di soia. Questo ti renderà più facile avere una visione d'insieme e decidere su un prodotto adatto ed efficace.

In sintesi, questi sono i seguenti criteri

  • Metodo di estrazione
  • Sapore
  • Origine
  • Tipo di imballaggio

Di seguito, puoi leggere i rispettivi criteri e scoprire perché ha senso per te acquistare un prodotto in base ai criteri oppure no.

Metodo di produzione

Come spiegato sopra, puoi scegliere tra olio di soia raffinato e spremuto a freddo. Ogni tipo ha i suoi vantaggi e svantaggi. L'olio di soia raffinato ha un sapore neutro, è meno sensibile alla luce, ma contiene meno nutrienti dell'olio di soia spremuto a freddo.

Ha un sapore intenso ed è molto sensibile alle alte temperature.

Gusto

Coloro che preferiscono un gusto neutro dovrebbero optare per l'olio di soia raffinato. Chi preferisce un gusto intenso dovrebbe comprare quello spremuto a freddo.

Origine

Originariamente, la soia proviene dalla Cina e ha più di 3000 anni. Oggi i produttori più importanti sono gli Stati Uniti, l'Argentina, il Brasile e la Cina. La produzione di olio di soia non è molto diffusa in Europa. Alcuni paesi che lo producono sono Italia, Francia e Romania. C'è anche qualche coltivazione di soia in Germania.

Tipo di imballaggio

Dato che l'olio di soia raffinato è meno sensibile alla luce, questo tipo di olio viene venduto anche in bottiglie di plastica. Per lo più, l'olio di soia è venduto in bottiglie di vetro scuro.

Perché puoi fidarti di me?

Recensioni