Ultimo aggiornamento: Agosto 30, 2021

Il nostro metodo

9Prodotti analizzati

68Ore trascorse

32Articoli valutati

89Recensioni degli utenti

Benvenuti al nostro grande test del processore 2021. Qui presentiamo tutti i processori che abbiamo testato in dettaglio. Abbiamo compilato informazioni dettagliate e aggiunto un riassunto delle recensioni dei clienti su internet.

Vogliamo rendere la tua decisione di acquisto più facile e aiutarti a trovare il miglior processore per te.

Puoi anche trovare le risposte alle domande più frequenti nella nostra guida. Se disponibile, offriamo anche interessanti video di prova. Inoltre, in questa pagina troverai alcune informazioni importanti che dovresti conoscere quando acquisti un processore.




Sommario

  • Il processore è il cuore dei personal computer e dei notebook, è responsabile dell'esecuzione dei compiti (di calcolo).
  • Le sue prestazioni dipendono, tra le altre cose, dal numero di core, dalla velocità di clock (in GHz) e dalla cache.
  • Si può fare una distinzione tra processori per PC da ufficio, processori di fascia media e processori di fascia alta e da gioco.

Processore: la nostra raccomandazione dei migliori prodotti

Guida: Domande che dovresti farti prima di comprare un processore

Cosa fa un processore e come è costruito?

Il processore o CPU (Central Processing Unit) è spesso chiamato il cuore del computer perché lavora con un ritmo regolare (frequenza di clock). È un componente di pochi centimetri quadrati che contiene circuiti altamente integrati per il controllo del computer e il calcolo dei dati.

prozessor

Per evitare che la CPU si scaldi troppo, le soluzioni di raffreddamento come le ventole sono molto importanti. (Foto: tookapic / pixabay.com)

Un processore guida gli algoritmi ricevendo, decodificando ed eseguendo le istruzioni. Poiché è responsabile dei calcoli nel computer, viene spesso paragonato al cervello. Più veloce è l'orologio, più velocemente può elaborare i comandi.

La struttura classica di una CPU è

  • Unità logica aritmetica (ALU),
  • Unità di controllo o di gestione
  • Controller di memoria o unità di gestione della memoria
  • Cache (memoria) e
  • Linee dati (bus) per la comunicazione

Dove si trova il processore?

La CPU si trova su un socket, cioè un dispositivo a slot rettangolare attaccato alla scheda madre. Una ventola è solitamente montata sopra il socket e il processore.

Qual è la differenza tra un processore per notebook e per PC desktop?

Il design necessariamente compatto dei computer portatili e il requisito della mobilità significano che i produttori di hardware hanno problemi con il raffreddamento e il consumo di energia.

I processori desktop hanno il vantaggio che c'è più spazio disponibile per i refrigeratori.

Inoltre, i computer desktop sono costantemente connessi alla rete elettrica. L'alto consumo di energia non è così drammatico come nei computer portatili, che dovrebbero funzionare a batteria il più a lungo possibile senza una connessione alla rete.

Nel frattempo, però, almeno i processori dei portatili da gioco sono spesso quasi alla pari con le loro controparti desktop. Nei notebook ultrasottili e nei portatili economici da ufficio, tuttavia, di solito vengono installati processori più deboli perché sono più efficienti dal punto di vista energetico e si scaldano meno.

Sapevi che un processore raggiunge una temperatura da 30 a 50°C durante il normale funzionamento?

A pieno carico, le temperature possono raggiungere i 95°C e oltre.

Cosa significa la frequenza di clock del processore?

La frequenza di clock è la velocità alla quale il processore può elaborare una semplice istruzione come un'addizione.

È dato in hertz, dove un hertz significa 1 orologio al secondo. Fondamentalmente, più alta è la frequenza di clock del processore, più veloce è il computer, perché l'unità di elaborazione può elaborare più istruzioni in un dato tempo.

In linea di principio, più alta è la frequenza di clock (in GHz), più veloce è la CPU. In pratica, però, le prestazioni dipendono da numerosi altri elementi, come il numero di core o la cache.

Tieni presente, tuttavia, che la frequenza di clock non è affatto l'unica variabile da cui dipendono la velocità e le prestazioni. Le CPU attuali hanno una frequenza di clock di diversi gigahertz (GHz = miliardi di hertz).

Sapevi che il processore usato nello sbarco sulla luna aveva una frequenza di clock di soli 1.024 Mhz?

I processori di oggi hanno spesso una frequenza di clock di 3 Ghz e più, che è quasi 3.000 volte quella di allora!

Cos'è la cache del processore?

La cache del processore è una memoria buffer che di solito è collegata direttamente al processore. È una memoria buffer veloce che assicura che il processore non debba accedere costantemente alla lenta memoria principale.

Lo fa solo se non riesce a trovare quello che sta cercando nella cache. La dimensione e la velocità della cache sono quindi importanti anche per la potenza della CPU.

Infatti, i processori di solito hanno due o tre livelli di cache. Più un livello di memoria è vicino al core o al registro del computer, più velocemente vi si può accedere.

La cache veloce del livello 1, per esempio, ha memorizzato le istruzioni e i dati utilizzati più frequentemente. Più un livello di cache è basso e veloce, meno memoria fornisce.

I protocolli di coerenza della cache assicurano che l'uniformità dei dati esista in sistemi con più core e cache multiple della CPU e che non si verifichino inconsistenze permanenti.

L'unità di gestione della memoria (MMU) traduce gli indirizzi virtuali in indirizzi reali e gestisce l'accesso alla memoria principale.

Cosa sono i thread nel processore?

In termini di processore, i thread sono core virtuali. Un processore a quattro core che supporta il cosiddetto hyperthreading può offrire otto core virtuali al sistema. L'hyperthreading può quindi virtualmente raddoppiare il numero di core e quindi aumentare le prestazioni.

Tuttavia, otto core fisici sono ancora più potenti di otto core virtuali. I thread condividono alcune delle unità di esecuzione dei core fisici. Così succede che uno deve aspettare che l'altro abbia finito di usarlo.

Quali sono i benefici di più core in un processore?

Al giorno d'oggi, i produttori di solito combinano diversi core di CPU. I singoli core lavorano indipendentemente l'uno dall'altro e hanno le proprie unità di calcolo e i propri registri; solo i bus e parti della cache sono condivisi.

prozessor

Le CPU sono fissate al socket con una leva. (Foto: alyssonrock / pixabay.com)

Poiché i core condividono il lavoro tra di loro e lavorano in parallelo, le prestazioni possono spesso essere moltiplicate. Tuttavia, la misura in cui questo è possibile in pratica dipende da quanto bene il software parallelizza e da quanti core può supportare.

Games attualmente supporta principalmente computer con quattro core, anche se quelli con otto core possono essere considerati investimenti per il futuro.

Se più core portano un aumento delle prestazioni dipende dal compito e da quanto può essere parallelizzato.

I computer con più core ripagano anche quando fai molto multitasking, per esempio quando esegui un gioco su un monitor e usi pagine internet e applicazioni su un secondo allo stesso tempo.

I multi core ti danno anche un vantaggio se fai rendering 3D o editing video, o se lavori con dati audio ad alta risoluzione.

Per altre applicazioni, tuttavia, le prestazioni del processore possono essere aumentate molto meglio aumentando la frequenza di clock. L'effettivo aumento di prestazioni portato da più core deve quindi essere sempre considerato caso per caso.

Cosa dovrei cercare in un processore?

Attualmente vengono utilizzati quasi solo processori di Intel e AMD. I nomi dei prodotti ti dicono già molto sulle caratteristiche dei processori. Questo sarà dimostrato di seguito usando la famiglia di processori Intel Core i, molto importante. Se la CPU si chiama i7-7700K, per esempio, questo significa quanto segue:

caratteri significato
i7

I primi due caratteri ("i" + numero) indicano all'inizio la classe di prestazione. Ciò è determinato da diverse funzionalità come il numero di core, il supporto per l'hyperthreading o il supporto per il turbo boost.

Per i notebook da gioco si consigliano almeno processori i5 (= classe medio-alta) o meglio ancora i7 (fascia alta), per i PC di classe media i3. Più alto è generalmente meglio qui, ma la classe di prestazioni non è ancora sufficiente per una determinazione delle prestazioni assolutamente affidabile.

7

La classe di prestazioni è seguita da quattro cifre, la prima delle quali indica la generazione del processore. Numeri più alti qui significano una generazione successiva e sono sostanzialmente di nuovo migliori.

L'ultima generazione di processori è l'ottava con le classi di prestazioni i3, 5, i7 e i9.

700 Le seguenti tre cifre del numero del modello indicano il numero dell'articolo, che è determinato da altre caratteristiche dell'apparecchiatura e dalla data di pubblicazione.
K

Tuttavia, dovresti assolutamente prestare attenzione alle appendici delle lettere dopo il numero del modello.

Per le CPU desktop, nessun suffisso indica una versione standard. I modelli "T" hanno una frequenza di clock inferiore e sono adatti per PC da ufficio. La lettera "K" sta per Unlocked, che significa un moltiplicatore di clock aperto (solo su i3, i5, i7 e alcuni Pentium). Ciò consente un aumento delle prestazioni ed è utilizzato principalmente per i giochi.

Nei processori per notebook, "U" sta per una particolare economia, la frequenza di clock è inferiore. Le sigle “HK” e “HQ”, invece, stanno per High Performance Graphics Unlocked e High Performance Graphics Quad e indicano prestazioni particolarmente elevate per i notebook da gioco.

Per i PC da ufficio, Intel offre spesso processori della famiglia Celeron o Pentium.

Anche con AMD, le prestazioni di base possono spesso essere riconosciute dal nome. Per esempio, nel caso dei Ryzen, c'è il Threadripper per la gamma di fascia alta assoluta e sotto di esso l'AMD Ryzen 7, AMD Ryzen 5 (fascia media) e AMD Ryzen 3 (PC da ufficio).

Questa denominazione è seguita da un numero di modello a quattro cifre. Più alto è questo numero, più potente è il modello individuale. Il suffisso "X" significa un clock di base leggermente più alto e un migliore supporto per il sistema di boost XFR.

Fatti interessanti sui processori

Cosa significano boxed e tray?

In realtà, solo i processori in scatola sono destinati alla vendita al dettaglio. Sono venduti con un manuale e una garanzia del produttore e di solito anche con un dispenser.

Le CPU Tray sono in realtà destinate ai grandi produttori di computer, ma a volte trovano la loro strada nei negozi al dettaglio. Tuttavia, vengono forniti senza garanzia del produttore, manuale o refrigeratore, motivo per cui non sono raccomandati nonostante i prezzi leggermente più bassi.

Se compri un processore separatamente, spesso puoi scegliere tra versioni in scatola o in vassoio. Nonostante il prezzo leggermente più alto, la confezione è raccomandata. Questo perché queste CPU sono destinate alla vendita al dettaglio e sono anche dotate di una garanzia.

Quali sono i benefici dell'overclocking di un processore?

L'overclocking può aumentare la velocità della CPU oltre il livello impostato dal produttore. Questo può significare un guadagno in termini di prestazioni, ma comporta anche dei rischi, specialmente se viene fatto in misura eccessiva.

Nel caso peggiore, l'hardware può essere danneggiato o il sistema può bloccarsi e perdere dati. Sono necessari speciali dissipatori di calore per aumentare le prestazioni.

L'overclocking compatibile con il sistema tramite moltiplicatore è possibile in Windows con gli strumenti Intel Extreme Tuning Utility e AMD Overdrive Utility. Tuttavia, solo i processori Intel con il suffisso "K" e "X" e tutte le APU FX, K e Black Edition AMD lo permettono. Altrimenti, l'overclocking è possibile anche nel bios.

Tuttavia, dovresti informarti accuratamente prima dell'overclocking e, se decidi di farlo, procedere passo dopo passo. Dopo ogni aumento, dovresti utilizzare strumenti di stress test e di monitoraggio dell'hardware per controllare se tutto funziona ancora in modo stabile.

L'overclocking delle CPU dei portatili non è solitamente raccomandato a causa del raffreddamento più scarso.

Come faccio ad installare un processore?

Se vuoi installare un processore da solo, devi assicurarti che la CPU sia compatibile con il socket della tua scheda madre quando acquisti i componenti.

Socket 1151, per esempio, è compatibile con le CPU Intel Core, Pentium e Celeron di sesta, settima e ottava generazione, mentre il socket per alcune APU AMD e processori Ryzen è chiamato AM4.

Per installare una CPU, devi prima aprire la leva sul socket della scheda madre e poi inserire con attenzione il chip del computer. Ci sono piccole frecce sia sul processore che sul socket. Per inserire correttamente il chip, le due frecce devono essere una sopra l'altra o puntare nella stessa direzione.

Non usare la forza quando inserisci la CPU, dovresti essere in grado di far cadere facilmente la CPU con i perni rivolti verso il basso. Una volta che il processore è in posizione, chiudi la leva della presa. Poi applica una goccia di pasta termica sul processore e stendila. Infine, il refrigeratore è attaccato.

Processore senza Meltdown e Spectr?

Meltdown ("meltdown") e Spectr (spectre) sono nomi sintetici delle vulnerabilità di sicurezza nei processori Intel, ARM e Apple.

In linea di principio, il problema riguarda quasi tutti i computer Intel. Quindi, tutti i processori Intel dal 1995 (tranne Intel Itanium e Atom prima del 2013) sono vulnerabili a Meltdown. Nell'allegato troverai un link con una lista di tutte le CPU Intel che sono affette da Meltdown e Spectre.

I PC AMD sono almeno affetti da Spectr secondo alcune fonti.

Fonte immagine: Alexandru-Bogdan Ghita / unsplash.com

Perché puoi fidarti di me?

Recensioni