Ultimo aggiornamento: Agosto 27, 2021

kb_how_we_chose products="12" studies="3" hours="16" comments="67"]

Un telescopio ti permette di esplorare oggetti lontani. Viene fatta una distinzione tra due tipi di telescopio in termini di scopo. C'è il telescopio astronomico e il telescopio terrestre, meglio conosciuto con i termini telescopio e monoculare. Il telescopio è utilizzato principalmente per osservare il cielo, quindi puoi esplorare pianeti, lune e costellazioni. Il monocolo, d'altra parte, è adatto per l'uso sulla terra, dove puoi osservare gli animali in natura o esplorare paesaggi unici.

Con il nostro grande test del telescopio 2021 vogliamo aiutarti a trovare il telescopio giusto per il tuo progetto. Abbiamo analizzato e confrontato telescopi terrestri e astronomici per te. Abbiamo trovato i vantaggi e gli svantaggi dei modelli e li abbiamo riassunti per te in questo articolo. Vogliamo sostenerti nella tua decisione di acquisto in modo che tu possa trovare il tuo telescopio perfetto.




Sommario

  • Il telescopio è uno strumento ottico che ti permette di osservare oggetti lontani in modo ingrandito. Se vuoi osservare gli oggetti sulla Terra, un telescopio terrestre è la scelta giusta per te. Per osservare il cielo, dovresti comprare un telescopio astronomico.
  • L'ingrandimento del tuo telescopio dipende dalla dimensione dell'obiettivo e dal diametro dell'oculare. Più luce può catturare il tuo telescopio, migliori saranno le immagini con il giusto oculare.
  • Puoi usare il tuo telescopio, sia monoculare che telescopico, per qualcosa di più della semplice osservazione. Con uno speciale adattatore per smartphone, puoi anche scattare fantastiche foto di pianeti o animali selvatici.

Telescopio: la nostra raccomandazione dei migliori prodotti

Guida: Domande che dovresti farti prima di comprare un telescopio

Cos'è un telescopio?

Un telescopio è un dispositivo ottico con il quale si possono vedere oggetti ingranditi a grande distanza. Il telescopio permette quindi immagini ingrandite e nitide di oggetti lontani, per esempio pianeti o animali.

Quanti tipi di telescopio esistono?

Ci sono telescopi a lente e telescopi a specchio come supercategorie. Indipendentemente dalla categoria a cui appartengono, i telescopi si distinguono in termini di utilizzo. Quindi, ci sono telescopi astronomici e telescopi terrestri. I telescopi astronomici, come suggerisce il nome, sono adatti all'osservazione dei corpi celesti. I telescopi terrestri sono adatti all'osservazione di oggetti sulla Terra, poiché non mostrano tutto al contrario come i telescopi astronomici a causa di una lente inversa.

Il tipo di telescopio più conosciuto è il telescopio rifrattore

Il telescopio terrestre e astronomico più conosciuto appartiene al genere dei telescopi rifrattori. I telescopi con lente sono anche i più frequentemente prodotti e venduti. Pertanto, questa sezione si occupa specificamente di questo tipo di telescopio.

Il telescopio astronomico più famoso è chiaramente il telescopio Kepler. È stato inventato dal matematico tedesco Johannes Kepler e ha una qualità d'immagine nitida. Consiste in un obiettivo di lunga lunghezza focale e un oculare di corta lunghezza focale. Come già detto, il telescopio astronomico Kepler mostra un'immagine invertita a specchio ed è quindi inutile per l'osservazione della Terra. La maggior parte delle persone conosce il telescopio astronomico Keplero come un telescopio.

Il telescopio terrestre più famoso è il telescopio olandese. È stato sviluppato dall'olandese Jansen Zacharias e ottimizzato qualche anno dopo da un altro olandese, Heinz Lippershey. Consiste anche in un obiettivo a lunga distanza focale e un oculare a corta distanza focale. Tuttavia, c'è una lente convergente tra l'obiettivo e l'oculare che inverte l'immagine. Questo produce un'immagine verticale. Il telescopio olandese è in principio un paio di binocoli, ma nella sua versione singola è conosciuto come monoculare. La sezione seguente spiega come funziona il telescopio in dettaglio.

Come funziona un telescopio?

Tutti i telescopi rifrattori funzionano sullo stesso principio: due raggi di luce dall'oggetto osservato vengono catturati dall'obiettivo e raggruppati nella lente per formare un'immagine reale intermedia. Questa vera immagine intermedia manda di nuovo dei raggi all'oculare, questo oculare agisce come una lente d'ingrandimento sui raggi.

Questi raggi ingranditi dall'oculare vengono passati all'occhio e lì raggruppati e passati alla retina. Dalla retina, i raggi raggiungono il cervello attraverso il nervo ottico. Tuttavia, il cervello presume sempre che la luce sia emessa in linea retta. Così il nostro cervello crea un'immagine virtuale in un'estensione rettilinea, questa immagine virtuale ci viene mostrata molto ingrandita.

Ecco un breve video per aiutarti a capire come funziona.

Se l'immagine viene visualizzata capovolta o meno dipende dal fatto che una lente convergente sia installata tra l'obiettivo e l'oculare. Se c'è una lente convergente, inverte l'immagine intermedia e viene visualizzata in verticale. Quindi, la differenza tra un telescopio astronomico e un telescopio terrestre sta nell'installazione della lente convergente.

Quanto lontano puoi guardare con un telescopio?

La qualità dell'immagine ingrandita dipende sempre dal diametro della lente. Questo significa che più grande è la lente, più luce cade su di essa e meglio l'immagine può essere ingrandita. Tuttavia, per visualizzare l'immagine, hai anche bisogno di un oculare. Questo oculare gioca anche un ruolo importante nell'argomento del massimo ingrandimento. Teoricamente parlando, non c'è limite a quanto lontano puoi guardare.

Fernrohr-1

Puoi osservare il cielo notturno meravigliosamente con un telescopio Kepler.
(Fonte immagine: 123rf.com/ Sadovski)

Puoi calcolare il massimo ingrandimento di un telescopio usando una semplice formula. Prendi la lunghezza focale dell'obiettivo e dividila per la lunghezza focale dell'oculare. Troverai tutte queste informazioni nella descrizione di vendita, specialmente per i telescopi astronomici, dove il massimo ingrandimento è anche elencato nella maggior parte dei casi.

Ora torniamo alla nostra formula, che rende facile controllare se tutto nella descrizione è corretto. Ecco un piccolo esempio di calcolo per chiarire:

Se usi un telescopio con una lunghezza focale di 600mm e un oculare con una lunghezza focale di 5mm, allora dividi la lunghezza focale dell'obiettivo per la lunghezza focale dell'oculare, cioè calcola 600/5=120.

Il risultato 120 significa che ottieni un ingrandimento 120x con questo telescopio.

L'ingrandimento medio dei telescopi disponibili in commercio è tra 150 e 400, ma questo valore varia notevolmente a seconda dell'oculare fornito. Quindi è meglio leggere sempre la descrizione del prodotto.

Nel caso dei telescopi terrestri, chiamati anche monoculari, spesso non ci sono informazioni sull'oculare nella descrizione di vendita. Qui troverai solo descrizioni come 10x25. Se riesci a leggere questi numeri, è facile scoprire l'ingrandimento massimo del prodotto. Il numero anteriore nel nostro esempio, 10, è l'ingrandimento massimo e il numero posteriore qui, 25, è il diametro della lente. Così, un monocolo con queste cifre può ingrandire un oggetto di un fattore 10.

Quale telescopio per quale attività?

Come suggerisce il nome, usi un telescopio astronomico principalmente per osservare gli oggetti nello spazio. Queste possono essere lune, stelle, asteroidi e vari pianeti.

Osservare la luna è particolarmente emozionante, poiché è l'oggetto più luminoso e più grande nel cielo notturno. La luna stessa non emette luce propria, ma è illuminata dal sole e riflette la luce. Il telescopio è anche un modo meraviglioso per osservare le diverse fasi della luna, come la luna piena e la mezza luna.

Un telescopio è un ottimo modo per osservare pianeti lontani e stelle

Puoi anche osservare pianeti lontani con un telescopio Kepler. Come la luna, i pianeti non emettono luce propria, ma sono illuminati dal sole. Questa luce è molto luminosa, quindi puoi vedere bene i pianeti anche nella luce ambientale di una grande città. Se la notte è molto chiara e sei fortunato, puoi anche vedere dettagli dei pianeti, come gli anelli di Saturno.

Fernrohr-2

Un telescopio è anche un modo eccellente per esplorare i segni dello zodiaco.
( Fonte immagine: 123rf.com/ Kotoffei )

Il monoculare, invece, è ottimo per le attività sulla Terra. Che tu lo usi per scopi professionali come la caccia o come attrezzatura per vari hobby non fa differenza. Un buon telescopio può darti grandi ingrandimenti di animali, paesaggi e altri oggetti.

I monocoli sono ideali per le attività all'aperto perché sono piccoli e compatti, soprattutto rispetto ai binocoli ingombranti, sono davvero pratici. Un pratico monocolo ti dà la possibilità di osservare gli animali da una lunga distanza senza spaventarli. Dato che ci sono molti telescopi di questo tipo in diversi design, sono disponibili anche quelli impermeabili. Questo è utile se vieni sorpreso da un temporale.

Se sei fuori di notte, ci sono anche molti monocoli con funzione di visione notturna. Questo ti dà la migliore visione possibile anche al buio. La funzione di visione notturna è particolarmente interessante per i cacciatori che vogliono esplorare una zona in cerca di selvaggina. Ma può anche essere un vantaggio per gli avventurieri che amano le escursioni; in un'escursione notturna puoi sempre tenere d'occhio gli eventi interessanti.

Decisione: Quali tipi di telescopi esistono e qual è quello giusto per te?

Se vuoi comprare un telescopio, ci sono due tipi tra cui puoi scegliere, a seconda di quello che vuoi farci:

  • Telescopio astronomico
  • Telescopio terrestre (monoculare)

A seconda di cosa vuoi esplorare con il tuo telescopio, puoi scegliere tra un telescopio e un monocolo. Se vuoi osservare gli oggetti nello spazio, il telescopio astronomico è la scelta giusta per te. Se invece vuoi osservare gli animali o cose simili qui sulla terra, allora il telescopio terrestre fa per te.

Naturalmente, i due telescopi non solo servono a scopi diversi, ma hanno anche bisogno di essere mantenuti, regolati e utilizzati in modo diverso. Inoltre, a seconda del telescopio e dell'attività pianificata, sarai in una fascia di prezzo diversa. Nella sezione seguente imparerai di più sui vantaggi e gli svantaggi di ogni telescopio.

Quali sono le caratteristiche di un telescopio e quali sono i suoi vantaggi e svantaggi?

Il grande vantaggio di un telescopio è che puoi avere delle viste davvero grandiose dell'universo. È possibile vedere pianeti lontani in dettaglio e intere immagini di stelle. I buoni modelli entry-level sono spesso sufficienti per questo. Che sia giovane o vecchio, le immagini dallo spazio sono affascinanti per tutti.

Un telescopio può essere molto utile, specialmente per i bambini; insegna loro che le scienze naturali sono eccitanti e interessanti. Il telescopio Kepler è disponibile in diverse lunghezze e dimensioni. Inoltre, un treppiede è sempre necessario per l'uso, dato che devi allineare correttamente il telescopio per vedere qualcosa.

Vantaggi
  • Strumento ad alta intensità di luce
  • Bassa ombreggiatura
  • Grande campo visivo
Svantaggi
  • Difficile da maneggiare a causa della lunga costruzione
  • Spesso molto pesante
  • Stoccaggio e manutenzione costosi

Poiché un telescopio rifrattore è molto più economico da produrre di un telescopio riflettore, puoi esplorare lo spazio ad un prezzo ragionevole. Un telescopio Kepler è un investimento ragionevole per una tale attività, ma devi essere consapevole di quanto intensamente vuoi osservare. Se hai obiettivi più ambiziosi, dovrai scavare più a fondo nelle tue tasche.

Devi anche imparare ad usare un telescopio, dato che la regolazione e l'allineamento giocano un ruolo importante nelle tue scoperte. Molti produttori spesso includono un manuale di astronomia con i loro prodotti. Se sei completamente nuovo all'argomento, dovresti cercare questo nella descrizione del prodotto.

Non ci sono solo cose da considerare quando si regola e si allinea il tuo telescopio, ma anche quando lo si conserva e lo si cura. Devi proteggere il tuo telescopio astronomico da influenze esterne come il calore e l'umidità, altrimenti potrebbero verificarsi danni meccanici o limitazioni nell'ottica.

Quali sono le caratteristiche di un monocolo e quali sono i suoi vantaggi e svantaggi?

Un monocolo ti dà il vantaggio di poter vedere immagini ingrandite di oggetti lontani. Che tu lo usi durante le escursioni o ad un grande concerto per guardare il palco, non importa.

Tuttavia, devi stare più attento quando acquisti un monocolo, perché non tutti i monocoli sono adatti all'uso esterno. A seconda di quello che vuoi fare, dovresti anche prestare attenzione all'ingrandimento massimo. Molto probabilmente sarai in grado di osservare gli uccelli timidi solo con un telescopio un po' più costoso.

Vantaggi
  • Perfetto per l'osservazione della terra
  • Leggero
  • Facile da regolare
  • Economico
Svantaggi
  • Le perdite di luce si verificano a causa della lente invertita
  • Non tutti i binocoli sono adatti all'uso esterno
  • Nessuna visione spaziale

Rispetto al binocolo, il monocolo è molto più pratico e facile da usare, e puoi usarlo per la caccia o l'osservazione della natura. A differenza dei telescopi astronomici, i monocoli non hanno bisogno di essere allineati e regolati.

Per un uso occasionale di un telescopio terrestre, non è necessario spendere troppo. Tuttavia, se ne hai bisogno per scopi professionali, un monocolo con funzione di visione notturna può costare diverse centinaia di euro. Devi anche assicurarti che sia impermeabile, dato che molti modelli sono costruiti solo per uso interno.

Come suggerisce il nome del monocolo, usi solo un occhio. Questo significa che, rispetto al binocolo, non hai una visione spaziale. Quando guardi gli oggetti, ti manca la percezione della profondità, il che può rendere difficile giudicare correttamente le distanze.

Criteri di acquisto: Questi sono i fattori che puoi usare per confrontare e valutare un telescopio

Di seguito ti mostreremo gli aspetti che puoi usare per decidere tra i diversi telescopi.

I criteri che puoi utilizzare per confrontare i telescopi includono:

Ingrandimento

La qualità delle immagini che ottieni da un telescopio dipende dalla capacità di ingrandimento del tuo strumento. Più lunga è la lunghezza focale del tuo obiettivo e dell'oculare, meglio il tuo telescopio o monoculare può ingrandire le immagini. Questo perché più luce entra nel corpo del telescopio.

  1. Gamma di ingrandimento telescopio: La gamma di ingrandimento dei telescopi disponibili in commercio è compresa tra 150 e 1000. Naturalmente, migliore è l'ingrandimento del telescopio, maggiore è il costo. Pertanto, è importante che tu scelga un telescopio con l'ingrandimento appropriato per il tuo progetto.
  2. Ingrandimento raccomandato: per ottenere buone immagini nell'area hobbistica, sono sufficienti ingrandimenti tra 200 e 400. Questo mantiene anche i costi gestibili. Se usi il telescopio più intensamente, dovrebbe essere capace di un ingrandimento da 600 in su.
  3. Gamma di ingrandimento monoculare: Lo stesso principio si applica ai monocoli, meglio il tuo telescopio può ingrandire, più lontano puoi vedere. La gamma di ingrandimenti qui è compresa tra 6-40.
  4. Ingrandimento consigliato: se hai intenzione di osservare la fauna selvatica da una distanza di sicurezza, dovresti comprare almeno un monocolo con un ingrandimento di 10.

Campo visivo

Oltre alla capacità di ingrandimento del telescopio, anche il campo visivo è importante. Il campo visivo descrive la distanza in metri dal bordo sinistro a quello destro dell'oculare ad una distanza di 1000 metri. Questo significa quanti metri di campo visivo orizzontale hai in un chilometro. Un campo visivo più ampio rende più facile per te trovare la strada.

Con un telescopio, il campo visivo può influenzare il tuo piacere visivo. Con un campo visivo più ampio, puoi osservare più facilmente e comodamente, e puoi anche vedere piccoli dettagli intorno al pianeta. Se il campo visivo è piccolo, puoi vedere solo il pianeta nel tuo oculare, per esempio. I dettagli o i dintorni del pianeta non rientrano più nel campo visivo.

Se passi più tempo al telescopio, allora un campo visivo più ampio è adatto, poiché è più comodo per l'occhio a lungo termine.

Allo stesso modo, se stai usando un telescopio terrestre, un ampio campo visivo può aiutarti a mantenere una migliore panoramica. Specialmente in situazioni in cui hai bisogno di agire rapidamente, questo può essere un vantaggio perché hai già i dintorni nella tua testa. Naturalmente, i telescopi con un campo visivo più ampio sono più costosi.

Impermeabilità

Dal momento che i telescopi astronomici possono essere utilizzati solo con il bel tempo, cioè con un cielo notturno limpido e bel tempo, la questione dell'impermeabilità risponde da sola. Un telescopio non è fatto per essere usato sotto la pioggia, quindi non è protetto da essa. Anche se conservi il tuo telescopio sul balcone, dovrebbe essere sempre coperto.

Se vuoi comprare un monocolo per uso esterno, allora dovresti assicurarti nella descrizione del prodotto che sia impermeabile. I monocoli impermeabili hanno spesso un rivestimento in gomma leggermente più spesso intorno al corpo. Questo è per proteggere dalle intemperie.

I monocoli impermeabili sono disponibili a partire da 10 euro. Non devi necessariamente comprare un monocolo costoso solo perché stai cercando un modello per uso esterno.

Fernrohr-3

Puoi anche utilizzare un monocolo impermeabile durante un'escursione piovosa.
( Fonte immagine: 123rf.com/Kuznetcova)

Peso

Il peso dei telescopi dipende fortemente dalle loro dimensioni, logicamente un telescopio più grande e lungo è molto più pesante di uno più leggero. I telescopi disponibili in commercio pesano tra i 2 e i 25 chilogrammi.

Puoi vedere immagini migliori con i telescopi più pesanti perché le loro dimensioni permettono di catturare più luce. Tuttavia, ti sarà molto più difficile regolarli e allinearli. Questo potrebbe essere un problema se non hai molta forza o se vuoi che i tuoi figli usino il telescopio.

Specialmente nel secondo caso, dovresti cercare un telescopio più leggero, dato che ce ne sono alcuni che ti permettono di scattare ottime foto nonostante il loro peso relativamente basso.

La gamma di peso dei monocoli è compresa tra 100 e 500 grammi. I monocoli più pesanti sono anche spesso più grandi e hanno un obiettivo più grande. Se devi tenere il telescopio in mano per molto tempo, ad esempio quando fai birdwatching, allora una versione non troppo pesante è utile.

Tipo di telescopio Peso
Telescopio 2-25kg
Monoculare 100-500gr

Numero crepuscolare

Se vuoi comprare un telescopio astronomico, il numero crepuscolare non è interessante per te. Il numero di crepuscolare ci dice quanto bene un telescopio può vedere i dettagli in condizioni di scarsa luminosità.

Poiché in condizioni di scarsa illuminazione, gli oggetti più piccoli tendono ad essere facilmente riconoscibili, gli oggetti più grandi con una superficie debole, come la coda di una cometa, sono realmente percepiti dall'occhio solo quando viene utilizzata l'intera retina e non solo una parte di essa. Per le osservazioni a bassa luminosità nello spazio, la pupilla d'uscita è un valore migliore.

Con i monocoli, invece, il fattore crepuscolare è un valore affidabile per determinare le capacità del telescopio in condizioni di scarsa luce. Buoni valori in questo caso sono tra 12 e 25.

Ingrandimento dell'oculare con oculari inclusi

Come menzionato in precedenza, la pupilla d'uscita è un valore migliore per l'osservazione nello spazio rispetto al numero di crepuscolo. La pupilla d'uscita ti dice quanto è grande o piccolo l'ingrandimento. Maggiore è il valore della pupilla d'uscita, minore è l'ingrandimento e viceversa.

Probabilmente ti starai chiedendo cosa ha a che fare la pupilla d'uscita con l'oculare. Beh, il valore della pupilla d'uscita dipende dalla dimensione del tuo oculare. Nell'esempio di calcolo qui sopra, puoi vedere che influenza ha l'oculare sull'ingrandimento.

Se vuoi fare buone osservazioni, dovresti guardare nella descrizione del prodotto gli oculari forniti e i loro valori. Questo ti dirà quanto sarà utile il tuo telescopio.

Mounts

Che sia un telescopio o un monocolo, la montatura è molto importante per l'uso. Specialmente con i telescopi, un treppiede stabile è indispensabile. Solo allora potrai allinearlo perfettamente e godere di una piacevole esperienza visiva. Il treppiede non dovrebbe traballare e dovrebbe essere antiscivolo in modo che il tuo telescopio non si faccia male.

I buoni monocoli hanno spesso delle cinghie integrate in modo da poterli tenere comodamente in mano. Questo ha il vantaggio di avere una presa più salda e di ottenere immagini senza oscillazioni. Dato che la maggior parte dei telescopi sono ricoperti di gomma, la cinghia a mano è molto pratica. In questo modo non ti sudano le mani nonostante il rivestimento in gomma del monocolo.

Il modo migliore per scoprire se il supporto è adatto all'uso è leggere le recensioni del rispettivo prodotto. Qui puoi scoprire da molti acquirenti quanto bene si può lavorare con il dispositivo.

Fatti da sapere sui telescopi

Come si regola correttamente un telescopio?

La montatura più popolare è la montatura parallattica, dove il telescopio si trova su due assi, uno dei quali è allineato parallelamente all'asse terrestre. Questo significa che devi girare solo un asse per tenere d'occhio le stelle.

1. Pre-regolazione: La prima cosa che devi fare è pre-regolare la scala sul lato del telescopio all'altitudine geografica del tuo sito di osservazione. Questo viene fatto stringendo le viti di quota. Prima di fare questo, ovviamente, devi determinare la latitudine della tua regione.

2. Tara: Dopo la preimpostazione, devi ancora tarare il tuo telescopio in modo che nessuno degli assi sia sovraccarico in una certa direzione. Per prima cosa apri l'asse di ascensione destra, che diventerà poi il tuo asse di tracciamento. Ora puoi tenere l'asse sull'asta del contrappeso e controllare se l'asse è sovrappeso in una direzione. Poi apri la vite del contrappeso, muovi un po' il peso e prova di nuovo se l'asse è deformato. Fai lo stesso processo con l'asse di declinazione, aprendolo di nuovo e controllando se il tubo cade in una direzione. Se lo fa, apri i morsetti e fai scorrere attentamente il tubo su e giù finché non è stabile.

3. Regola il cannocchiale: Una volta che hai regolato correttamente gli assi, hai solo bisogno di regolare correttamente l'ambito. Trova un oggetto alto e lontano, come un palo della luce o il campanile di una chiesa. Poi muovi il telescopio con gli assi preimpostati nella direzione dell'oggetto. Ora puoi guardare attraverso il piccolo cannocchiale e spostare il telescopio fino a quando l'oggetto è al centro del mirino. Dopo l'intera procedura, il tuo telescopio è pronto per l'uso e puoi mettere l'oculare nel focheggiatore.

La montatura parallattica è spiegata più in dettaglio qui.

Regolare un monocolo è molto più facile perché nella maggior parte dei casi non hai una cornice. Prendi il monocolo in mano, strizza un occhio e guarda attraverso di esso. Usa la rotella sul lato per regolare lo zoom.

Di cosa ho bisogno per collegare il mio smartphone al telescopio?

Per collegare il tuo smartphone al telescopio Kepler, hai bisogno di un adattatore per smartphone. Questo può essere paragonato ad un portacellulare per l'auto. Monti l'adattatore per smartphone sul tuo telescopio e la fotocamera del cellulare si appoggia sull'oculare. In questo modo, registra tutto ciò che il tuo occhio vedrebbe realmente.

Attraverso lo scatto dell'otturatore, ora puoi scattare foto meravigliose delle tue osservazioni, regalandoti immagini fantastiche da condividere con i tuoi amici. Questi adattatori di solito non sono costosi, devi solo assicurarti che la larghezza del tuo smartphone sia compatibile con l'adattatore.

Tali adattatori esistono anche per i monocoli. Naturalmente, sono progettati diversamente perché un monocolo è molto più piccolo di un telescopio. Tuttavia, il concetto è identico e di nuovo devi considerare le dimensioni del tuo smartphone.

Come si usa correttamente il telescopio?

Se hai già regolato correttamente il tuo telescopio, hai le basi per un uso corretto. È importante maneggiare i due dispositivi con cura, poiché sono dispositivi tecnici e possono rompersi rapidamente.

Il monoculare è ovviamente più robusto e può sopportare di più, essendo molto più piccolo e compatto. Che tu usi un telescopio terrestre o astronomico, non dovresti mai guardare direttamente il sole. Questo può danneggiare la tua retina e, nel peggiore dei casi, renderti cieco.

Un telescopio si usa solo di notte e quando il cielo è chiaro. Per l'osservazione diurna, puoi acquistare speciali filtri solari. Questi filtri dovrebbero essere sempre attaccati all'obiettivo. Non dovresti mai attaccare questi filtri all'oculare, in quanto possono bruciare lì. Anche se usi i filtri, non dovresti mai guardare il sole.

Come posso prendermi cura di un telescopio in modo appropriato?

I telescopi per l'osservazione della Terra devono sopportare molto, dato che vengono utilizzati all'aperto tutto il giorno. Per essere sicuro di poter utilizzare il tuo monocolo in diverse condizioni atmosferiche, dovresti prendertene cura.

I residui di sporco sulla lente possono essere rimossi con un detergente per lenti. Puoi comprarlo su Internet o nei negozi specializzati e un panno in microfibra è il migliore per la pulizia. I pezzi di sporco più piccoli negli interstizi e sui bordi del telescopio possono essere facilmente rimossi con un pennello.

Per curare il tuo telescopio, hai bisogno di molti altri strumenti. I più importanti sono l'alcool isopropilico, un flacone dosatore, panni in microfibra, una pompa d'aria e del talco.

Iniziamo con la conchiglia oculare, che protegge l'occhio dalla luce diffusa. Qui puoi semplicemente prendere del talco e strofinarlo nella conchiglia. Questo mantiene la gomma morbida ed evita che diventi fragile. La polvere sulla lente può essere rimossa con una pompa d'aria. Per pulire senza striature i residui di grasso, riempi una bottiglia di isopropanolo e passa un panno in microfibra. Puoi anche usarlo per pulire le lenti all'interno del telescopio.

Sources: unsplash & 123rf

Perché puoi fidarti di me?

Recensioni