Ultimo aggiornamento: Agosto 26, 2021

Il nostro metodo

12Prodotti analizzati

26Ore trascorse

15Articoli valutati

98Recensioni degli utenti

Qui presentiamo tutti i vini biologici che abbiamo testato in dettaglio. Abbiamo compilato informazioni dettagliate e aggiunto un riassunto delle recensioni dei clienti sul web. Vorremmo rendere la tua decisione di acquisto più facile e aiutarti a trovare il miglior vino biologico per te.

Puoi anche trovare le risposte alle domande più frequenti nella nostra guida. Se disponibile, offriamo anche interessanti video di prova. Inoltre, in questa pagina troverai anche alcune informazioni importanti a cui dovresti assolutamente prestare attenzione se vuoi comprare del vino biologico.




Sommario

in poche parole

  • Il vino biologico è coltivato e prodotto ecologicamente. Non solo si presta attenzione alla vite, ma l'intero vigneto deve essere gestito organicamente e in modo ecologico.
  • I vini biologici sono soggetti a rigidi regolamenti.
  • I vini da coltivazione biologica non differiscono nel gusto da quelli da coltivazione convenzionale.

Vino biologico: la nostra raccomandazione dei migliori prodotti

Guida all'acquisto: Domande che dovresti farti prima di comprare vino biologico

Cosa significa vino biologico?

Vino biologico significa che il vino è coltivato e prodotto ecologicamente o organicamente nel rispetto del nostro ambiente.

Weinglas

Il vino biologico viene coltivato con un'attenzione speciale per l'ambiente e quindi è solitamente un po' più costoso del vino coltivato commercialmente. (Fonte immagine: pexels.com / Pixbay)

L'attenzione non è solo sulla vite ma sull'intero vigneto. La semina naturale assicura che il terreno sia mantenuto vivo. Questo permette al terreno di fornire alle viti acqua e molti nutrienti preziosi che spesso devono essere aggiunti nella coltivazione convenzionale. Tuttavia, se pensi che i viticoltori biologici non usino alcun tipo di pesticida, ti sbagli.

La differenza con la viticoltura convenzionale è che le viti del vino biologico sono trattate solo con sostanze naturali

. Un pesticida controverso è il rame. Anche se è ufficialmente permesso come agente fitosanitario nel vino biologico, troppo rame danneggia il terreno e può uccidere i microorganismi. Questo contraddice l'idea di viticoltura biologica e quindi viene evitato. Anche i fertilizzanti sintetici vengono evitati quando si fertilizzano le piante.

Cercano di fertilizzare con compost o polvere di roccia.  Sapevi che l'area dei vigneti coltivati biologicamente è quasi triplicata in tutto il mondo dal 2004 al 2011? Globalmente, i vigneti coltivati biologicamente sono aumentati da 88.000 a 256.000 ettari durante questo periodo. Con una crescita media del 25 per cento all'anno e più di 7.000 ettari in tutto il mondo, la Germania è al sesto posto.

La quota di mercato del vino biologico è tra il 4 e il 5 %. Nella viticoltura convenzionale, l'ingegneria genetica e i pesticidi possono essere utilizzati. Nell'agricoltura biologica questo è severamente vietato. Qui, i viticoltori biologici si affidano a varietà di uva robuste che possono naturalmente respingere i parassiti.

Perché dovrei comprare vino biologico?

I viticoltori biologici cercano di preservare l'ecosistema naturale del vigneto. Questo protegge l'ambiente, il clima e la biodiversità. Se decidi di comprare vino biologico, puoi aiutare a sostenere questo lavoro. Molti viticoltori cercano anche di ridurre il loro consumo di acqua ed energia durante la produzione. Sfortunatamente, non puoi capirlo dall'etichetta biologica, ma solo da ulteriori ricerche.

Ci sono solfiti nel vino biologico?

Non esistono vini senza solfiti. Durante il processo di fermentazione dell'uva, il lievito produce sempre anidride solforosa come sottoprodotto. La quantità è molto piccola, ma comunque un vino non può mai definirsi "senza zolfo" ma solo "non solforato". Ci sono anche i solfiti nel vino biologico. Lo zolfo è stato usato come conservante per secoli. Lo zolfo non è una sostanza sintetica, ma un agente naturale.

Tuttavia, il contenuto di zolfo nell'UE è anche soggetto a severe linee guida. Un valore massimo non può essere superato nella conservazione degli alimenti. Esistono vini ri-solforati, ma questi vini sono prodotti da specialisti. Durante la vendemmia, ogni singolo acino marcio deve essere eliminato in modo che il vino non vada a male. Questo comporta un grande sforzo.

Qual è l'alternativa al vino biologico?

L'alternativa al vino biologico è, ovviamente, il vino da coltivazione convenzionale. Dato che molti vini classici famosi non sono ancora disponibili nella varietà biologica, puoi ripiegare sui vini convenzionali.

Quali tipi di vino biologico esistono e qual è quello giusto per te?

Fondamentalmente, distinguiamo tra questi tipi di vini

  • Vino biologico
  • Vino da coltivazione convenzionale

Di seguito spieghiamo i diversi tipi e i loro rispettivi vantaggi e svantaggi. In questo modo, vogliamo aiutarti a trovare il vino che è meglio per te.

Cosa distingue un vino biologico e quali sono i suoi vantaggi e svantaggi?

Il vantaggio più evidente del vino biologico è la sua coltivazione. I viticoltori biologici non solo usano fertilizzanti naturali e si astengono da qualsiasi tipo di pesticidi e fungicidi, ma cercano anche di creare un ecosistema naturale che si auto-lavora nel vigneto.

Vantaggi
  • Agricoltura biologica
  • Rispettoso dell'ambiente
  • Poco zolfo
Svantaggi
  • Selezione ridotta
  • Costoso
  • Gusto limitato

Si dice anche che il contenuto minerale nel vino biologico sia molto più alto, poiché le radici delle viti crescono più in profondità nel terreno e possono quindi assorbire più minerali. Il vino biologico contiene anche meno solfiti del vino convenzionale. Il basso contenuto di zolfo è un vantaggio soprattutto per chi soffre di allergie.

La coltivazione biologica del vino biologico significa che la selezione non è così alta come quella della coltivazione convenzionale. I viticoltori biologici subiscono molte perdite, soprattutto all'inizio, perché le viti devono prima abituarsi al loro habitat "naturale".

vino biologico è soggetto a molte restrizioni a causa della sua coltivazione ed è complessivamente più costoso nella coltivazione e nella produzione rispetto al vino convenzionale. Ecco perché il vino biologico è spesso più costoso del vino normale.

Se pensi che il vino biologico abbia automaticamente un sapore migliore del vino convenzionale, ti sbagli. Le degustazioni alla cieca hanno dimostrato che il vino biologico ha più spesso dei sapori sgradevoli e sembra instabile. Ma come per molte cose, il gusto è anche soggetto all'abilità dell'enologo. Ci sono buoni vini biologici e cattivi vini convenzionali e viceversa.

Cosa distingue un vino convenzionale e quali sono i suoi vantaggi e svantaggi?

La coltivazione convenzionale del vino è estremamente diffusa, il che significa che hai una scelta molto ampia di vini da tutto il mondo. Ecco perché la gamma di prezzi per il vino normale è molto più ampia di quella del vino biologico. Puoi avere del vino molto buono per relativamente pochi soldi.

Vantaggi
  • Grande selezione
  • Ampia gamma di prezzi
Svantaggi
  • Non ecologico
  • Maggiore contenuto di zolfo

Lo svantaggio della coltivazione convenzionale è l'aspetto ambientale. I viticoltori non utilizzano metodi di agricoltura biologica. I fertilizzanti sintetici non finiscono nel vino stesso, ma inquinano comunque il terreno e le viti.

Criteri di acquisto: Questi sono i fattori che puoi utilizzare per confrontare e valutare i vini biologici

Di seguito ti mostreremo quali criteri puoi utilizzare per confrontare e valutare i vini biologici. Questo ti renderà più facile avere una visione d'insieme e decidere su un prodotto adatto ed efficace. In sintesi, questi sono i seguenti criteri.

Di seguito, puoi leggere i rispettivi criteri e scoprire perché ha senso per te acquistare un prodotto in base ai criteri oppure no.

Qualità biologica

Puoi riconoscere un vino biologico dal sigillo biologico UE sull'etichetta della bottiglia. Questo sigillo certifica che il viticoltore ha rispettato tutte le linee guida durante la produzione. I vini biologici spesso hanno anche un logo sulla bottiglia da parte degli istituti dove le cantine fanno controllare la loro produzione. In Germania ci sono 6 associazioni per l'agricoltura e la viticoltura biologica

  • Bioland
  • Demter
  • ECOVIN
  • Naturland
  • Biokreis

Gradi

Per riconoscere la qualità di un vino, in Germania sono state introdotte delle classi di qualità per distinguerli.

Vino di qualità

I vini di qualità sono vini con una denominazione di origine protetta. Ciò significa che questi vini provengono da una delle 13 regioni vinicole tedesche. Questi vini devono aver superato un test di qualità ufficiale. Per ogni tipo di vino, cioè varietà di uva e regione di coltivazione, ci sono diversi limiti per il contenuto naturale di alcol. Tuttavia, i vini di qualità possono anche essere arricchiti con zucchero per aumentare il contenuto di alcol, ma anche questa quantità di zucchero è prescritta dalla legge

Vino predicato

I requisiti di qualità più alti si applicano al vino, perché non è permesso alcun arricchimento. Ci sono un totale di 6 diversi Prädikat in Germania, che differiscono per il peso minimo del mosto.

Vino predicato Descrizione
Cabirett Vino leggero e fine da uve mature con bassa gradazione alcolica
Raccolto tardivo L'uva viene raccolta più tardi. Il vino è maturo ed elegante con frutta fine
Selezione Vino fatto con uve molto mature. Tutta l'uva acerba viene selezionata in anticipo
Paesi selezionati Vini fatti con uve "muffa nobile". Il vino è molto fruttato
Trockenbeerenauslese L'uva di questi vini è simile all'uva passa, raggrinzita. Sono il vertice della piramide della qualità e hanno un'estrema capacità d'invecchiamento. Il vino è molto dolce e simile al miele
Vino ghiacciato Le uve vengono raccolte allo stato congelato e pressate congelate, con la sola spremitura del concentrato di frutta

vini tedeschi

vini tedeschi, sono vini senza un'esatta denominazione d'origine. Questi vini possono essere fatti solo con varietà di uve nazionali e autorizzate. Sapevi che i vini biologici sono in piena espansione? Quasi un quarto dei tedeschi sotto i 30 anni acquista regolarmente prodotti biologici. Nel giro di un anno, la quota di consumatori eco-consapevoli è cresciuta dal 14 al 23%.

I ricercatori di mercato parlano dello "Stile di vita della salute e della sostenibilità (LOHAS)", cioè uno stile di vita o un tipo di consumatore orientato alla salute e alla sostenibilità.

Quali sono le aree di coltivazione del vino biologico?

Le aree di coltivazione del vino biologico non differiscono da quelle della coltivazione convenzionale. In linea di principio, qualsiasi viticoltore può decidere di produrre vino biologico. Se c'è un vino biologico dalla regione vinicola di tua scelta può essere scoperto molto velocemente attraverso i numerosi siti web sul vino biologico.

Esiste il vino biologico senza alcol?

Come per il vino convenzionale, esiste anche il vino biologico senza alcol. Nel processo di produzione non c'è differenza tra vino con alcol e vino senza alcol. L'alcol nel vino viene rimosso solo alla fine con un processo sottovuoto. Tuttavia, tutte le sostanze aromatiche rimangono nel vino. Quindi non ha alcuna influenza sul gusto effettivo del vino. Tuttavia, devi sapere che i vini senza alcol non contengono automaticamente nessun alcol, in Germania è permesso che questa variante possa contenere un contenuto alcolico fino allo 0,5%

Perché puoi fidarti di me?

Recensioni