Ultimo aggiornamento: Ottobre 26, 2021

Il nostro metodo

10Prodotti analizzati

27Ore trascorse

13Articoli valutati

88Recensioni degli utenti

Benvenuti al nostro grande test del Pinot Bianco 2021. Qui ti presentiamo tutti i Pinot Bianco che abbiamo testato in dettaglio. Abbiamo compilato informazioni dettagliate e aggiunto un riassunto delle recensioni dei clienti su internet.

Vorremmo rendere la tua decisione di acquisto più facile e aiutarti a trovare il miglior Pinot Bianco per te. Nella nostra guida troverai anche le risposte alle domande più frequenti. Se disponibile, offriamo anche interessanti video di prova.

Inoltre, in questa pagina troverai anche alcune informazioni importanti a cui dovresti assolutamente prestare attenzione se vuoi comprare il Pinot Bianco.




Sommari

  • Il Pinot Bianco è sempre più venduto come secco. Tuttavia, ci sono anche Pinot Bianco semi-secco, dolce e dolce.
  • Il Pinot Bianco secco si sposa particolarmente bene con la carne bianca, come il pollo. È anche popolare con il pesce, i frutti di mare, gli asparagi e vari formaggi.
  • Le alternative al Pinot Bianco includono Chardonnay, Sauvignon Blanc, Auxerrois Blanc e Riesling.

Weissburgunder: la nostra raccomandazione dei migliori prodotti

Guida: Domande da porsi prima di acquistare il Pinot Bianco

Dove viene coltivato il Pinot Bianco?

Come il Pinot Gris e il Pinot Noir, il Pinot Bianco appartiene alla famiglia della Borgogna. Si presume che il Pinot Bianco abbia origine da una mutazione del Pinot Nero. Il Pinot Bianco o Borgogna Bianca proviene originariamente dalla Francia e lì viene chiamato Pinot Bianco. Tuttavia, la Francia non è la più grande area di coltivazione di questo vitigno, ma la Germania.

Il Pinot Bianco è un vino bianco originario della Francia. La Germania, tuttavia, è considerata la più grande area di coltivazione della varietà di uva bianca. (Fonte immagine: pixabay.com / PhotoMIX-Company)

Allo stesso tempo, le tre principali regioni di coltivazione tedesche sono Baden, Rheinhessen e Palatinato. Secondo le statistiche tedesche sul vino 2017/18, l'area dei vigneti per il Pinot Bianco è più di 1.200 ettari ciascuno.

E vuoi conoscere meglio la Germania o altre regioni vinicole, ti consigliamo il nostro articolo sui tour del vino. Oltre alla Germania e alla Francia, anche l'Austria e l'Italia sono considerate grandi aree di coltivazione del vitigno bianco. In Italia, il Pinot Bianco è chiamato Pinot Bianco.

Quali sono le caratteristiche tipiche del Pinot Bianco?

Si raccomanda spesso di servire il Pinot Bianco con pollo, pesce, frutti di mare e asparagi. Il Pinot Bianco si sposa molto bene anche con vari tipi di formaggio - più su questo nella sezione delle decisioni. Il suo aroma è descritto come quello della frutta bianca e come un tipo piacevole e finemente fruttato. L'aroma è anche caratterizzato da una leggera nocciola.

L'acidità è spesso percepita come piacevolmente vivace e digeribile e l'odore come delicatamente fruttato. Queste caratteristiche si applicano soprattutto al Pinot Bianco secco, sebbene questo dipenda anche dall'annata. Le annate giovani sono spesso più leggere e quelle più vecchie più intense e corpose.

A seconda della maturazione delle uve, il Pinot Bianco ha una tonalità che va dal verde al giallo. (Fonte immagine: pixabay.com / Couleur)

A seconda della maturazione delle uve, il Pinot Bianco ha anche un colore da verdastro a giallastro.

Qual è la differenza tra secco, semi-secco e dolce?

La categoria in cui rientra un vino dipende dal suo contenuto di zucchero residuo. Per esempio, un vino può essere descritto come secco solo se il contenuto di zucchero residuo non supera i 4 g/l o ha un contenuto di zucchero massimo di 9 g/l, ma il contenuto di acidità totale è inferiore di 2 g/l al contenuto di zucchero residuo.

Per la denominazione semi-secco, lo stesso vale solo con 12 g/l invece di 4 g/l o 18 g/l invece di 9 g/l. Un vino è dolce se il contenuto di zucchero residuo supera quello di un vino semi-secco, ma non raggiunge più di 45 g/l. Un vino con un contenuto di zucchero di 45 g/l o più può essere descritto come dolce.

etichettatura descrizione
Asciutto Residuo zuccherino di max 4 g/l o 9 g/l se l'acidità è inferiore di 2 g/l.
Asciutto medio Residuo zuccherino di massimo 12 g/l o 18 g/l se l'acidità è inferiore di 2 g/l.
Amabile Residuo zuccherino max 45 g/l
Dolce Da un residuo zuccherino di 45 g/l

Come per altri tipi di vino, il prezzo del Pinot Bianco spesso varia molto. Il prezzo dipende da molti fattori diversi. Questi includono, per esempio, l'annata, la regione di coltivazione e i costi di produzione e commercializzazione. I costi di produzione in particolare possono far salire il prezzo. Per esempio, il viticoltore potrebbe dover ridurre il raccolto di vino per garantire la qualità o raccogliere a mano il raccolto coltivato su pendii ripidi.

Tipo prezzo
Asciutto 5 - 80 €.
Asciutto medio 3 - 80 €
Amabile 3 - 50 €

Dove posso acquistare un Pinot Bianco?

Il Pinot Bianco così come altri tipi di vino possono essere ordinati in vari negozi online o acquistati nel tuo supermercato o enoteca locale. Qui sotto troverai una lista di negozi online selezionati che offrono una vasta gamma di vini

  • ebay.com
  • amazon.com
  • vicampo.com
  • belvini.it
  • buoni-vini.com
  • wirwinzer.de

Quali alternative ci sono al Pinot Bianco?

La percezione che ognuno ha del gusto del vino è un po' diversa, quindi anche le possibili alternative sono giudicate in modo diverso. In generale, comunque, alcuni tipi di vino possono essere classificati come alternativi al Pinot Bianco.

Se ci atteniamo alla stessa famiglia di vini, il Pinot Gris potrebbe essere considerato un'alternativa. È considerato più pesante e il suo aroma non è così sottile come quello del Pinot Bianco.

Pinot Gris, Chardonnay, Sauvignon Blanc, Auxerrois Blanc e Riesling sono considerati alternative popolari al Pinot Bianco. (Fonte immagine: pixabay.com / Gadini)

Altri vini bianchi, come Chardonnay, Sauvignon Blanc, Auxerrois Blanc e Riesling sono spesso raccomandati come alternative al Pinot Bianco.

[/kb_faq]

Decisione: Quali tipi di Pinot Bianco esistono e qual è quello giusto per te?

Il Pinot Bianco si trova spesso asciutto. Tuttavia, come gli altri vini, può essere diviso nelle seguenti quattro categorie

  • Pinot Bianco secco
  • Pinot Bianco semisecco
  • Pinot Bianco dolce
  • Pinot Bianco dolce

Queste quattro categorie sono stabilite e definite dal regolamento UE (CE) n. 753/2002.

Cosa distingue un Pinot Bianco secco o semi-secco e quali sono i suoi vantaggi e svantaggi?

Se ti guardi intorno in vari negozi online, ti renderai subito conto che il Pinot Bianco secco in particolare è ampiamente disponibile. A causa della sua acidità matura, è particolarmente adatto alla maturazione secca.

Come già detto all'inizio, il Pinot Bianco è un buon accompagnamento per pollo, pesce, frutti di mare e asparagi. E anche vari tipi di formaggio si accompagnano bene al vino. Così, il vino dolce è spesso combinato con il formaggio dolce, il vino maturo con il formaggio maturo e il vino dolce o semi-secco con il formaggio acido.

Tuttavia, ognuno ha preferenze diverse - alcune persone mangiano i popcorn con il sale e altre con lo zucchero. Quindi dovresti provarlo da solo e scoprire cosa ti si addice.

Vantaggi
  • Abbinabile con il pollo
  • Abbinabile con il pesce e i frutti di mare
  • Abbinabile con gli asparagi
Svantaggi
  • Molte alternative
  • Selezione ingestibilmente grande

Cosa distingue un Pinot Bianco dolce o dolce e quali sono i suoi vantaggi e svantaggi?

I Pinot Bianco amabili e dolci sono piuttosto un'eccezione. Esistono, ma non sono così comuni come le loro controparti secche. Si bevono anche con altri piatti. Questi di solito includono piatti vegetariani e asiatici così come i dessert.

Anche qui, ci sono certamente delle differenze da vino a vino e sarebbe consigliabile informarsi su recensioni o altre raccomandazioni per piatti adatti prima di acquistare. I vini dolci completano bene i piatti dolci.

Vantaggi
  • Abbinabile con i dessert
  • Abbinabile con i piatti vegetariani
  • Abbinabile con i piatti asiatici
  • Abbinabile con i formaggi intensi
Svantaggi
  • Più calorico
  • Selezione limitata
  • Numero limitato di piatti abbinabili

Il Pinot Bianco da dolce a dolce può anche essere abbinato bene con alcuni tipi di formaggio. I formaggi salati e intensi come il formaggio blu, il Bavaria Blue o il Roquefort entrano in gioco. Ma anche qui è spesso una questione di preferenze personali. Quindi qui è meglio assaggiare che ricercare per molto tempo.

Criteri di acquisto: Puoi usare questi fattori per confrontare e valutare il Pinot Bianco

Di seguito, presentiamo alcuni criteri che possono essere usati per distinguere i vini - incluso il Pinot Bianco - e aiutarti a prendere una decisione d'acquisto. Abbiamo filtrato per te i seguenti tre criteri, che secondo noi dovrebbero essere particolarmente presi in considerazione al momento dell'acquisto.

  • Vintage
  • Quantità
  • Classificazione dei vini

Vintage

L'annata di un vino si riferisce solitamente all'anno in cui il vino è stato prodotto, o meglio, l'anno in cui le uve sono state raccolte. Ci possono essere delle eccezioni (vedi il vino ghiacciato) ma questa è di solito una regola empirica.

L'annata può avere un'immensa influenza sulla qualità del vino - specialmente con i vini più complessi. Tuttavia, varia da caso a caso ed è anche soggettivo se il vino è qualcosa per te. Puoi cercare quali annate sono raccomandate su internet, ma alla fine è meglio provare che imparare.

Quantità

La quantità è un altro criterio importante quando si acquista un Borgogna Bianco. I rivenditori online spesso vendono diverse bottiglie in un set. Il vantaggio di questo è che se il vino ti piace, non devi ordinarne subito altri. Tuttavia, se non ti piace il vino, hai delle bottiglie in giro che potresti al massimo regalare.

Quindi se vuoi essere davvero strategico nell'ottenere il vino che è perfetto per te, puoi visitare l'enoteca più vicina per assaggiarlo.

Classificazione del vino

Il regolamento UE (CE) n. 753/2002 distingue tra vino da tavola e vino di qualità. Il termine vino da tavola si riferisce ai vini di crescita semplice senza un'origine specifica.

In Germania, come in molti altri paesi, i vini di qualità prescritti dall'UE sono a loro volta suddivisi in ulteriori categorie. Si tratta di vini di qualità e vini Prädikat.

I vini di qualità sono vini nazionali imbottigliati. Per la designazione come Prädikatswein in relazione ai termini Kabinett, Spätlese, Auslese, Beerenauslese, Trockenbeerenauslese o Eiswein, è necessaria una richiesta e un riconoscimento ufficiale, tenendo conto di alcune caratteristiche.

Vino predicato descrizione
Consiglio dei ministri Il gabinetto predicato è assegnato a un vino se non è stato arricchito.
Vendemmia tardiva Per la vendemmia tardiva possono essere utilizzate solo uve completamente mature che siano state raccolte in una vendemmia tardiva.
scelta Per la selezione possono essere utilizzate solo uve a piena maturazione o a muffa nobile.
Selezione di bacche Quando si selezionano le bacche, possono essere utilizzate solo bacche marce o almeno troppo mature.
Trockenbeerenauslese Per il Trockenbeerenauslese possono essere utilizzate solo bacche di putrefazione nobile in gran parte rimpicciolite. Se, in via eccezionale, non si è verificata muffa nobile a causa di particolari caratteristiche varietali o condizioni climatiche particolari, è sufficiente la surmaturazione degli acini avvizziti.
  vino ghiacciato Nel caso del vino ghiacciato, le uve utilizzate devono essere congelate al momento della raccolta e della pigiatura.

Perché puoi fidarti di me?

Recensioni